Valleversa.it dove si trova la Valle Versa astigiana
 

La Valle Versa Astigiana:
HOME
IL TORRENTE VERSA
LE CHIESE ROMANICHE
I CASTELLI
LE FOTO D'EPOCA
LE IMMAGINI
IMPIANTI SPORT e SVAGO
MERCATI e MERCATINI
LE BIBLIOTECHE
DOCUMENTI e Curiosità
UN ANNO di FESTE ed EVENTI
LIBRI - TESI SULLA VALLE

La Valle giorno per giorno:
APPUNTAMENTI ora per ora
ULTIM'ORA - NEWS
EVENTI ASTIGIANI
PREVISIONI METEO
VALLEVERSA nel WEB

Le realtà operanti nella Valle:
LE COMUNITA' COLLINARI
I COMUNI
LE ATL
L'ECOMUSEO BMA
GLI AGRITURISMO
I RISTORANTI
ALBERGHI - Bed & Breakfast
OFFERTE TURISTICHE
 
Community di Valleversa.it:
CHI SIAMO - IL PROGETTO
FORUM
SONDAGGI
NEWSLETTER
CHAT
COLLABORA CON NOI !
CONTATTACI

  Cerca su Valleversa.it:


tramite

Google:  Yahoo:

la newsletter di Valleversa.it
inserisci il tuo indirizzo e-mail


vuoi saperne di più? clicca qui

 
 

 

 

                      

è in uscita il libro
Astigiani nella Pampa

Comuni e Personaggi astigiani citati               le 277 località piemontesi citate

 ultime dal forum                      dove acquistare il libro

la prima presentazione ufficiale del volume si è svolta 
DOMENICA 15 GENNAIO 2006 alle ore 15.00 
presso il Salone della settecentesca Villa Toso a Tonco (AT).
Evento organizzato dal Comune di Tonco e dall’Associazione Valleversa PLUS 
in collaborazione con la Comunità Collinare Monferrato Valleversa 
ed il patrocinio della Provincia di Asti

Astigiani nella Pampa

L'Associazione Nostre Origini di Torino, via Bassano 19 - 10136 nel mese di dicembre 2005 darà alle stampe il volume ASTIGIANI NELLA PAMPA, l'emigrazione dal Piemonte, dal Monferrato e dalla provincia di Asti in Argentina
Il volume è opera dello storico Giancarlo Libert, giornalista pubblicista che da oltre vent’anni conduce ricerche di storia locale e storia dell’emigrazione piemontese. Capo Ufficio Stampa dell’Associazione Piemontesi nel Mondo ha al suo attivo numerosi saggi sull’emigrazione piemontese in Argentina, Francia, Egitto e California, sulla storia locale, sulla storia nobiliare e genealogica apparsi in volumi e riviste italiane, francesi e argentine tra cui il “Bollettino dell’Associazione Piemontesi nel Mondo”, “Il Platano” edito dall’Associazione Amici di Asti, “Iulia Dertona”, “Atti della Società Italiana di Studi Araldici”, “Rivista di Storia Arte ed Archeologia per le province di Asti ed Alessandria”, “Q 12”, “Le Rive”, “Messaggero di Sant’Antonio” edizione italiana per l’estero, “Archivi e Storia”, “Radici”. Suo l’articolo dedicato all’emigrazione piemontese nel mondo, apparso nella Grande Storia del Piemonte, edito dalla Bonechi di Firenze tra il 1999 e il 2001.

Il volume ASTIGIANI NELLA PAMPA, sarà pubblicato in collaborazione con l’Associazione Amici degli Archivi Piemontesi, avrà la presentazione del dr. Maurizio Cassetti, già Direttore dell’Archivio di Stato di Asti. 
Il volume si può suddividere in due parti: la prima, più generale, inquadrerà il fenomeno migratorio italiano e l’avvio dei rapporti diplomatici tra la Confederazione Argentina e il Regno di Sardegna, la seconda invece, è dedicata interamente alla Provincia di Asti, partendo dall’emigrazione medievale in Europa sino a giungere alle relazioni degli intendenti della provincia riguardanti l’emigrazione dalla nostra provincia tra sette e ottocento. 
Seguono numerose biografie di emigrati astigiani in Argentina, tra cui quelle di Carlo Giuseppe Ferraris, di Tonco, emigrato dopo i moti del 1821 con Pietro Carta Molino a Buenos Aires, e qui vero propulsore del Museo di Scienze Naturali della capitale argentina e il navigatore Giacomo Bove di Maranzana. 
L’opera dei missionari salesiani è descritta attraverso le figure del cardinal Cagliero, Mons. Fagnano, ma anche dei sacerdoti salesiani Savio, Garrone, Vacchina, Vaira, Barruffaldi, Feyles, e le suore Bussolino, Dabbene, ecc. 
Una parte importante del volume è dedicata allo sviluppo della vitivinicoltura argentina, anche grazie al contributo apportato dagli emigranti, nelle province di Mendoza e San Juan. 

Il volume, sarà di circa 320 pagine, ed uscirà ad un prezzo di copertina di euro 22,50; sarà arricchito da oltre un centinaio di fotografie d’epoca in b/n e a colori, molte delle quali dei primi anni del ’900. 

Per la Valle Versa, alcune pagine saranno dedicate al fisico Carlo Giuseppe Ferraris, nato a Tonco alla fine del ‘700, emigrato in Argentina dopo i moti del 1821 direttore del museo di scienze naturali di Buenos Aires, Pasquale Cantino di Frinco, emigrato per motivi politici agli inizi del ‘900.

Molti i paesi astigiani citati nell’opera che coprono tutte le zone della provincia dal nord artigiano come Moncucco Torinese, Castelnuovo Don Bosco, Bottigliera d’Asti, Valfenera, Cantarana, Ferrere, Tigliole, San Damiano d’Asti, al sud dell’astigiano come Mombaruzzo, Montaldo Scarampi, Mombercelli, Vigliano d’Asti, Costigliole d’Asti, Canelli, Nizza Monferrato, Maranzana, toccando anche comuni della Langa astigiana come Vesime e comuni intorno ad Asti come Rocchetta Tanaro, Castello d’Annone, Castelletto Molina, senza dimenticare i comuni verso il Monferrato casalese come Tonco, Grana, Montemagno, Calliano, Portacomaro, Scurzolengo, ecc.

Comuni e Personaggi astigiani citati nel libro
ASTIGIANI NELLA PAMPA

ASTI
Nebiolo Gaspare di Quarto, Giovara Battista, Rey Giuseppe di Asti, Manara Alessandro, Villata Ermenegildo e Maurilio, Giuseppina Pontacolone di anni 20 e figlia Maria di Quarto, sul piroscafo Sirio durante il suo naufragio
Giovanni Battista Chiarlone, nato a Piana Crixia (Savona) vissuto nella sua giovinezza con la famiglia ad Asti. Uno dei più fulgidi eroi argentini, colonnello dell’esercito, a metà del XIX secolo. 
Bernardo Vacchina, di Revignano, missionario salesiano 
Caterina Dabbene di Asti, missionaria delle Figlie di Maria Ausiliatrice
Emilio Debenedetti, medico operò alla fine del XIX secolo presso l’ospedale di La Plata. Autore di diversi scritti, prese parte alle attività di carattere umanitario di numerose associazioni. Morto in Argentina nel 1945.
Leandro Porzio, nato ad Asti nel 1889. scultore a cui è dedicato il museo di Devoto (Cordoba).
Vincenzo Antonio Giocosa Borgna di Castiglione d’Asti, industriale nel settore meccanico-agricolo.
Piero Montanaro, cantautore, che di recente ha fatto molti tour in Argentina, portando ovunque la sua astigianità.
Cardinal Jorge Mario Bergoglio, oriundo di Portacomaro Stazione

TIGLIOLE 
Rabino Giovanni, moglie Margherita Sesia di Tigliole morti durante il tragico naufragio del Sirio
Carlo Sesia, di TIgliole sopravvissuto al naufragio del Sirio di naufraghi sposatisi il 31 luglio 1906
Ferdinando Felice Rabino, nato a San Carlo di Tigliole nel 1898, ingegnere civile, il suo nome è legato alla storia dell’edilizia di Mar del Plata. Fondatore del Circolo Italiano e presidente per diversi anni dell’Associazione Mutua Giuseppe Garibaldi e della XX Settembre a Mar del Plata. 

TONCO 
Carlo Giuseppe Ferraris, direttore del Gabinetto di Fisica dell’Università di Buenos Aires, farmacista e direttore del museo di scenze naturali della capitale argentina.

MARANZANA
Giacomo Bove, il navigatore estremo

CASTELNUOVO D’ASTI
Cardinale Giovanni Cagliero, capo della prima spedizione salesiana in Argentina
Angelo Savio, salesiano

ROCCHETTA TANARO
Monsignor Giuseppe Fagnano, salesiano

GRANA
Evasio Garrone, missionario in Argentina
Padre Italo Varvello, missionario nel Neuquen

SAN DAMIANO D’ASTI
Ottavia Bussolino, suore delle Figlie di Maria Ausiliatrice 
Giuseppe Daneo, fondatore della colonia El Chato 

MONTEMAGNO
Giovanni Vaira, missionario salesiano 
Famiglia Miravalle, emigrata nella Pampa. Il padre amministrava la Estancia y Colonias Trenel S.A. a Embajador Martini, provincia de La Pampa. 

BUTTIGLIERA D’ASTI
Carlo Ernesto Baruffaldi e Luigi Chiara, missionari salesiani
Guglielmo Chiara e Camillo Nevissano soci in una pasticceria a Victoria (Entre Rios), il locale era punto di incontro del paese.

CANTARANA
Gabriele Feyles, missionario salesiano a Cordoba 

MONTALDO SCARAMPI
Francesco Guglielmo Casto, missionario marista 

MONTEGROSSO D’ASTI
Famiglia Gerbi emigrata in Argentina nei primi anni del 900 

VIGLIANO D’ASTI
Oreste Ciattino, scrittore e giornalista, morto a Buenos Aires nel 1970, Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana che ha donato la sua importante biblioteca di 4000 volumi alla Dante Alighieri di Buenos Aires.

VESIME
Pietro Bianchi, direttore del Collegio Negrotto di Buenos Aires

CASTELLETTO MOLINA
Bartolomeo Bordino, professore di professore di latino e italiano nel Collegio Nazionale Monserrat e nella Scuola Superiore di Lingue dell’Università di Cordoba.
Michele Thea, presidente dell’Unione fabbricanti di calce e vice presidente dell’Ospedale Italiano di Cordoba. Prese parte come delegato della Società Italiana Unione e Benevolenza di Cordoba alla Prima Conferenza degli Italiani all’Estero tenutasi a Roma nel 1908. 

CASTELLO D’ANNONE
Giovanni Battista Medici, oriundo di Castello d’Annone, ingegnere, costruttore della rete idraulica di Montevideo in Uruguay e successivamente realizzatore di molte opere idrauliche a Buenos Aires. Benefattore delle numerose società italiane, nel 1875 fu nominato Cavaliere della Corona d’Italia e nel 1890 Commendatore. Uomo impegnato in molte imprese, può essere considerato come uno dei più importanti imprenditori che arrivarono in Argentina. Morì a Buenos Aires nel 1903.
Austa Maria e Austa Adelaide di Annone, sul Sirio durante il suo naufragio.
Aurelio Stradella nato a Crocetta di Castello d’Annone nel 1924. Socio nella Bodegas Bianchi, fondata dal suocero, una delle più importanti aziende vitivinicole argentine. 

NIZZA MONFERRATO
Albertina Contratto de Bertini, nata nel 1864, cantante e organista a Buenos Aires, direttrice della cattedra di musica nella scuola nazionale Juan de Garay.
Emilio Serra nato nel 1894. Imprenditore nel campo metallurgico a La Plata. Fu dirigente dell’Associazione “Azione Italiana Garibaldi” e vice presidente per molti anni. Muore a La Plata nel 1968.
Pietro M. Falabrino agente di servizi marittimi a Buenos Aires. Socio della Dante Alighieri, del Circolo Italiano e della Lega Navale. In diverse occasioni elargì contributi finanziari a favore di opere pubbliche e di istituti di beneficenza della sua città natale. 

FERRERE
Giuseppe Arduino nato nel 1857, professore della società di Belle Arti di Buenos Aires, autore anche di numerosi busti al Cimitero della Recoleta (cimitero monumentale di Buenos Aires). 
Alcune pagine sono dedicate al gemellaggio tra Ferrere e La Francia del 1998.

MONCUCCO
Sebastiano Gambaudi, nato a Moncucco Torinese il 5 settembre 1863, proprietario di un’importante azienda dolciaria a Buenos Aires.

MOMBARUZZO
Giuseppe Romano nato nel 1887, emigrato per motivi di lavoro a Genova e a Sestri Ponente, e successivamente emigra in Argentina, dove pubblicò numerosi articoli esaltanti la patria.
Giovanni Battista Guassoni nato nel 1856, ingegnere, direttore dell’impresa costruttrice della linea ferroviaria tra Buenos Aires e Rosario. Membro della commissione direttiva dell’Unione Operai Italiani di Buenos Aires e della “Unione e Benevolenza” di Rosario, socio dell’Ospedale Garibaldi e di altre società.

MONTECHIARO D’ASTI
Angelo Falletti, fondatore con Giuseppe Ferrero di una fabbrica di dolci e cioccolata a Cordoba.

CANELLI
Roggero Domenico, fondatore di una fabbrica di liquori a Pehuajo (Buenos Aires)
F.lli Gancia, Bocchino, Luigi Bosca, industriali vitivinicoli

MOMBERCELLI
Giuseppe Pagella e i fratelli proprietari di una vasta azienda agricola in provincia di Buenos Aires (Colonia Pagella Hermanos), di oltre 20.000 ettari. Fu fondatore della Lega Agricola e del Banco di Junin nel 1926
Calisto Stroppiana nato nel 1882, comunista, emigrato nel 1919 per motivi politici.
I Mombercellesi furono molto attivi nella associazione LIber PIemont fondata a Buenos Aires nel 1929.

SCURZOLENGO
Giacomo Ropolo, nato nel 1871, pioniere della vitivinicoltura argentina. Nel 1908 costituisce, con il torinese Maurizio Serra e il trentino Manuele Franceschini, la ditta Ropolo, Serra y Franceschini molto attiva nel campo vinicolo: nello stabilimento Los Tres Leones De Oro in Buenanueva Guaymallén lavorava ben 15.000 hl di vino. 

COSTIGLIOLE D’ASTI
Serafino e Franco Bianco, proprietari di un’importante azienda vitivnicola iin Costigliole che esportava oltre 1000 botti di barbera al mese in Argentina.
Famiglia Pescarmona, industriali nel settore meccanico, attualmente una delle imprese più importanti dell’argentina, fondata da Enrique Epaminonda Pescarmona, oriundo di Costigliole d’Asti

FRINCO
Pasquale Cantino, nato a Frinco nel 1872, emigrato in argentina per motivi politici.

CALLIANO 
Giovanni Battista Besso, nato nel 1885, militante socialista, con il fratello Edoardo. 

PORTACOMARO
Oreste Rosso, nato nel 1901, emigrato per motivi politici nel 1920

CASTAGNOLE DELLE LANZE
Leone Taglietti nato nel 1903 ed emigrato col fratello Carlo per motivi politici 

VALFENERA
Enrique Ildefonso Zabert, oriundo di Valfenera, nato a Rosario nel 1923. Medico impegnato per oltre trentanni nella lotta contro la tubercolosi nel Neuquen. Socio del Rotary del Neuquen, Membro corrispondente dell’Accademia Nazionale di Medicina e dell’Unione Internazionale di Tubercolosi. Socio della Società Argentina di Medicina Respiratoria.

COCCONATO
Ana Bauchiero

 

indice alfabetico delle 277 Località Piemontesi citate nel libro 
ASTIGIANI NELLA PAMPA

Acqui Terme (AL), 
Agliano (AT),
Alba (CN), 
Albugnano (AT),
Alessandria, 
Antignano (AT),
Aramengo (AT),
Asti,
Azzano d’Asti (AT),


Bagnasco, frazione di Montafia (AT) 
Bagnolo Piemonte (CN)
Baldichieri d’Asti (AT), 
Barbania (TO), 
Bardonecchia (TO),
Barge (CN)
Bastìa Mondovì (CN)
Becchi, frazione di Castelnuovo Don Bosco (AT)
Belveglio (AT)
Bergolo (CN), 
Berzano di San Pietro (AT),
Biandrate (NO)
Biella, 
Borgo della Madonna (Santa Maria di Casanova), frazione di Carmagnola (TO)
Borgo San Dalmazzo (CN),
Borgo San Martino (AL),
Borgone di Susa (TO),
Borgosesia (VC)
Bousson, frazione di Cesana Torinese (TO),
Boves (CN), 
Bricherasio (TO)
Brozolo (TO), 
Bruno (AT),
Brusaschetto, ora Camino (AL) 
Brusasco (TO), 
Bubbio (AT),
Buriasco (TO)
Busca (CN), 
Buttigliera d’Asti (AT),


Calamandrana (AT)
Callabiana (BI),
Calliano (AT), 
Calosso d’Asti (AT),
Camburzano (VC),
Camerano-Casasco (AT),
Camino (AL),
Campertogno (VC),
Campiglia Cervo (BI)
Canale (CN), 
Canelli (AT),
Canosio (CN), 
Cantarana (AT),
Capriglio (AT), 
Caraglio (CN)
Carmagnola (TO),
Casabianca, frazione di Asti,
Casale Monferrato (AL), 
Casapinta (BI),
Casorzo (AT),
Cassinasco (AT), 
Castagnole delle Lanze (AT),
Castagnole Monferrato (AT), 
Castel San Pietro Monferrato, frazione di Camino (AL),
Castell’Alfero (AT), 
Castellamonte (TO),
Castelletto Uzzone (CN), 
Castelletto Molina (AT),
Castellino, frazione di Moncalvo (AT), 
Castello di Annone (AT),
Castelnuovo Belbo (AT),
Castelnuovo Calcea (AT), 
Castelnuovo Don Bosco (AT),
Castel Rocchero (AT),
Castiglione d’Asti, frazione di Asti,
Cavagnolo (TO), 
Cavallermaggiore (CN),
Celle di Macra (CN),
Celle Enomondo (AT),
Cereseto (AL),
Cerreto d’Asti (AT),
Cerrina Monferrato (AL),
Cerro Tanaro (AT)
Cesana Torinese (TO),
Cessole (AT), 
Ceva (CN)
Cherasco (CN)
Chieri (TO),
Chiusano d’Asti (AT),
Chivasso (TO),
Cigliano (VC)
Cinaglio (AT), 
Cisterna d’Asti (AT)
Collegno (TO)
Cocconato (AT),
Corsione (AT),
Cortandone (AT), 
Cortanze (AT), 
Cortazzone (AT),
Cortemilia (CN), 
Cossombrato (AT),
Costigliole d’Asti (AT),
Crea, frazione di Serralunga di Crea (AL)
Crocetta, frazione di Castello di Annone (AT),
Cumiana (TO)
Cuneo,
Cunico (AT),


Denice (AL), 


Elva (CN),
Envie (CN)


Fabbrica Curone (AL), 
Faule (CN)
Fenils, frazione di Cesana Torinese (TO),
Fenestrelle (TO),
Ferrere (AT), 
Fontanile (AT), 
Fossano (CN)
Frinco (AT), 
Frossasco (TO),
Fubine (AL)


Garessio (CN),
Genola (CN) 
Giaveno (TO)
Gorrino, frazione di Pezzolo Valle Uzzone (CN)
Govone (CN)
Gozzano (NO)
Graglia (BI)
Grana (AT),
Gravere (TO)
Grazzano Badoglio (AT),


Isola d’Asti (AT),
Ivrea (TO),


Lagnasco (CN)
Lerma (AL), 
Loazzolo (AT),
Lobbi, frazione di Alessandria 


Magliano Alpi (CN)
Maranzana (AT),
Marchetti, frazione di Viarigi (AT)
Marcorengo, frazione di Brusasco (TO)
Marene (CN)
Maretto (AT), 
Margarita (CN),
Marmora (CN),
Marmorito, v. Passerano-Marmorito 
Masio (AL),
Melezet, frazione di Bardonecchia (TO).
Migliandolo, frazione di Portacomaro (AT)
Millaures, frazione di Bardonecchia (TO)
Mirabello (AL),
Mombarone, frazione di Asti,
Mombaruzzo (AT),
Mombercelli (AT),
Monale (AT), 
Monastero Bormida (AT),
Moncalieri (TO),
Moncalvo (AT),
Moncucco Torinese (AT), 
Mondonio, frazione di Castelnuovo Don Bosco (AT),
Mondovì (CN), 
Mongardino (AT), 
Montafia (AT), 
Montaldo Scarampi (AT),
Montechiaro d’Asti (AT),
Montegrosso d’Asti (AT),
Montemagno (AT), 
Monteu da Po (TO), 
Monteu Roero (CN),
Monticello d’Alba (CN),
Moransengo (AT),
Mornese (AL), 
Mosso Santa Maria (BI),


Nizza Monferrato (AT),
Novara,
Novi Ligure (AL).


Occhieppo Inferiore (BI),
Occimiano (AL)
Olmo Gentile (AT), 
Oulx (TO),
Ovada (AL),


Pancalieri (TO),
Passerano-Marmorito (AT), 
Penango (AT),
Perletto (CN), 
Pezzolo Valle Uzzone (CN)
Piea (AT), 
Pinerolo (TO), 
Pino d’Asti (AT),
Pontestura (AL),
Portacomaro (AT),
Pragelato (TO),
Primeglio, frazione di Passerano-Marmorito (AT),
Prunetto (CN),


Quaranti (AT),
Quarto d’Asti, frazione di Asti,
Quattordio (AL),


Racconigi (TO)
Redabue, frazione di Masio (AL),
Refrancore (AT)
Revigliasco d’Asti (AT), 
Revignano, frazione di Asti,
Rivarolo Canavese (TO),
Roatto (AT), 
Robella (AT), 
Rocca d’Arazzo (AT),
Rocca Grimalda (AL), 
Roccaverano (AT), 
Rocchetta Palafea (AT),
Rocchetta Tanaro (AT), 
Rochemolles, frazione di Bardonecchia (TO)
Rorà (TO)
Rosignano Monferrato (AL),

Salogni, frazione di fabbrica Curone (AL),
Saluzzo (CN),
San Damiano d’Asti (AT),
San Damiano Macra (CN)
San Desiderio, frazione di Calliano (AT)
San Giorgio Monferrato (AL),
San Martino Alfieri (AT),
San Marzano Oliveto (AT),
San Marzanotto, frazione di Asti 
San Michele di Mondovì (CN)
San Paolo Solbrito (AT)
San Pietro Val Lemina (TO),
San Salvario, quartiere di Torino,
San Salvatore Monferrato (AL),
San Secondo di Pinerolo (TO), 
Santena (TO)
Santhià (VC)
Santo Stefano, frazione di Montegrosso d’Asti (AT)
Savigliano (CN), 
Schierano, frazione di Passerano Marmorito (AT)
Scurzolengo (AT), 
Serole (AT), 
Serravalle, frazione di Asti
Sessant, frazione di Asti
Soglio (AT), 
Solero (TO),
Strambino (TO)
Stresa (NO),
Susa (TO),


Tagliolo Monferrato (AL),
Tana, fraz. di Montegrosso d’Asti (AT),
Tigliole (AT),
Tonengo (AT), 
Tonco (AT),
Torello, frazione di Vallemosso (BI)
Torino, 
Torre Bormida (CN)
Torre d’Uzzone, frazione di Pezzolo Valle Uzzone (CN)
Tortona (AL),
Traversella (TO),
Trinità (CN),


Usseaux (TO),
Uzzolo (CN),

Vaglierano, 
Vaglio Serra (AT),
Valdocco, quartiere di Torino,
Valfenera (AT),
Vallemosso (BI), 
Valmadonna, frazione di Alessandria 
Varengo (AL),
Vercelli, 
Verrua Savoia (TO),
Vesime (AT),
Vezza d’Alba (CN),
Viale (AT),
Viarigi (AT), 
Vigliano d’Asti (AT),
Vignale Monferrato (AL),
Vigone (TO),
Villa San Secondo (AT),
Villafranca Piemonte (TO), 
Villamiroglio (AL),
Villanova Canavese (TO),
Villanova d’Asti (AT),
Villanova Monferrato (AL), 
Vinchio (AT),
Virle Piemonte (TO)

visita n°  

sali ad inizio pagina

torna alla home

VALLEVERSA.it
la bella vallata astigiana 
info@valleversa.it
  - fax 0141 904722

- lunedì 23 gennaio 2006

Fase Web ©2002-05