Valleversa.it dove si trova la Valle Versa astigiana
 

I Castelli della
Valle Versa Astigiana:
HOME VALLEVERSA
I CASTELLI - HOME

MONTIGLIO MONFERRATO
- il castello di MONTIGLIO
- sito internet del Castello
- il castello di RINCO
- castello di COLCAVAGNO
MURISENGO
- il castello
MONTECHIARO
- la storia del castello
FRINCO
- la storia del castello
- visita guidata all'interno
- la zecca del castello
CASTELL'ALFERO
- la storia del castello
- visita guidata all'interno
- visita guidata all'esterno
- opuscolo sul castello


la newsletter di Valle Versa.it
inserisci il tuo indirizzo e-mail


vuoi saperne di più? clicca qui

 

 

 

i Castelli della Valle Versa
 


La Valle Versa astigiana è ricca di storia, a testimoniarla sono presenti alcuni maestosi Castelli di varie epoche che dominano la valle dall'alto delle colline.
Alcuni di essi sono giunti a noi perfettamente conservati, come quelli di Montiglio,  Colcavagno, Castell'Alfero, Rinco, Murisengo e Frinco, di altri restano tracce dei possenti bastioni e delle torri, come a Portacomaro, Montechiaro.
Molti secoli or sono la vallata era terra di confine fra il Marchesato del Monferrato e la Città di Asti, una accesa rivalità che vide come teatro di scontri e scorribande la piana del torrente Versa per moltissimi anni; si giustifica così la presenza dei tanti manieri, spesso dirimpettai.
Alcuni di loro ebbero un passato molto importante o divennero famosi per alcune caratteristiche, come ad esempio quello di Frinco che a cavallo del 1600 possedeva per decreto imperiale una zecca da conio

 

Montiglio Monferrato

Montiglio Monferrato

Castello di Montiglio
Il maniero, originario del secolo XIII, distrutto nel 1305 e ricostruito nel secolo XV, è costituito da una ampia severa struttura. All'interno vi sono belle sale con arredi d'epoca; da segnalare anche interessanti sotterranei.
Nel parco, la Cappella romanica di Sant'Andrea conserva il più vasto ciclo di affreschi trecenteschi del Piemonte.
I proprietari più noti furono i Cocconito ed i Borsarelli di Rifreddo.
Il castello è visitabile, aderisce al circuito piemontese Castelli Aperti, ospita la Manifestazione Castello in Musica ed è sede di un Laboratorio di Scienza, Cultura e Arte.
 


Castello di Colcavagno
L'aspetto attuale del castello, una sorta di palazzo, è dovuto ad una ristrutturazione del 1680; ospita ai giorni nostri una Casa di Riposo ed è dotato di un bel parco.
La prima attestazione in cui risulta proprietà della Curia di Vercelli risale al XI secolo.
Divenne poi feudo del Marchese del Monferrato, dei Cocconito, dei Balbiano, dei Savoia.
Nel corso della sua storia subirà danni, soprattutto durante le guerre di successione del Monferrato. 


Castello di Rinco
La torre quadrata che svetta su Rinco ha origini intorno al 1300; la bella residenza è del 1646 come il palazzo a fianco, il quale fu ristrutturato attorno a metà '800.
Attualmente questo palazzo è divenuto una sorta di residenza con molti recentissimi appartamenti ed ha un bel parco.
Il maniero appartenne durante la sua storia a nobili famiglie quali i Castelletto, i Deati ed i Pallio.
Il castello ha subito varie ristrutturazioni a causa di saccheggi e distruzioni.


Murisengo

Murisengo

Castello di Murisengo
La parte più antica dell'attuale castello, le cui origini non sono conosciute per la mancanza di documenti causata dai molti saccheggi ed incendi subiti, è la torre merlata, costruita nel 1510.
L'aspetto di oggi risale al 1600 ed a epoche successive.
La più antica attestazione è del 1164, quando Federico Barbarossa concedeva il feudo di Murisengo ai marchesi di Monferrato. 
Il castello, che all'esterno è di apparenza austera, possiede belle sale con pregevoli arredamenti in stile barocco, una sala riccamente decorata con stemmi gentilizi. 
Ad inizio 2004 è stato venduto ad un'asta fallimentare ad una società astigiana. 


Frinco Frinco

Castello di Frinco
La prima attestazione del maniero è del 10 agosto 1288, in un atto che sanciva i confini fra Calliano e Guadarabbio (abitato che sorgeva presso Castell'Alfero)
Durante la sua storia il castello fu proprietà dei Pelletta, dei Turco, dei Mazzetti, dei Roero di Settime, degli Incisa di Camerana, degli Oblati di San Giuseppe di Asti. 
Attorno al 1600 per concessione imperiale vi venne impiantata una zecca da conio, sotto la Signoria dei Mazzetti.
E' di proprietà privata ed appartiene dal 1992 alla famiglia Pica Alfieri, dopo essere stato sede di un allevamento di pollame.
Il castello è un imponente severo edificio di chiara origine medievale che domina Frinco e la valle Versa. Conserva tracce di merlature, alti archi romano-gotici ed un bel torrione cilindrico merlato.

Castell'Alfero Castell'Alfero

Castello di Castell'Alfero
La testimonianza più antica del castello è rappresentata dal torrione cilindrico della Porta Ovest, risalente al '300, che fa parte della lunga cinta muraria.
La struttura attuale risalente al ''600 è dovuta alla famiglia Amico, come pure l'ulteriore ristrutturazione avvenuta all'inizio del 1700 che trasformò il castello da semplice edificio militare ad elegante residenza barocca. 
L'edificio è di proprietà comunale ed è visitabile, aderisce al circuito piemontese Castelli Aperti, ospita numerosi eventi culturali. L'interno è ricco di belle sale affrescate, fra cui lo splendido Salone Verde e l'imponente Salone Rosso.

visita n°  

sali ad inizio pagina

torna alla home

VALLEVERSA.it
la bella vallata astigiana 
info@valleversa.it
  - fax 0141 904722

- mercoledì 07 aprile 2004

Fase Web ©2002-2004