Valleversa.it dove si trova la Valle Versa astigiana
 

La Valle Versa Astigiana:
HOME
IL TORRENTE VERSA
LE CHIESE ROMANICHE
I CASTELLI
LE FOTO D'EPOCA
LE IMMAGINI
IMPIANTI SPORT e SVAGO
MERCATI e MERCATINI
LE BIBLIOTECHE
DOCUMENTI e Curiosità
UN ANNO di FESTE ed EVENTI
LIBRI - TESI SULLA VALLE

La Valle giorno per giorno:
APPUNTAMENTI ora per ora
ULTIM'ORA - NEWS
EVENTI ASTIGIANI
PREVISIONI METEO
VALLEVERSA nel WEB

Le realtà operanti nella Valle:
 LE COMUNITA' COLLINARI
 MONFERRATO-VALLEVERSA
 UNIONE VERSA ASTIGIANO
 VAL RILATE
 ALTRE ASTIGIANE
I COMUNI
LE ATL
L'ECOMUSEO BMA
GLI AGRITURISMO
I RISTORANTI
ALBERGHI - Bed & Breakfast
OFFERTE TURISTICHE
 
Community di Valleversa.it:
CHI SIAMO - IL PROGETTO
FORUM
SONDAGGI
BLOG - WEB LOG
NEWSLETTER
LIBRO DEGLI OSPITI
CHAT
COLLABORA CON NOI !
CONTATTACI

  Cerca su Valleversa.it:


tramite

Google:  Yahoo:

la newsletter di Valleversa.it
inserisci il tuo indirizzo e-mail


vuoi saperne di più? clicca qui

 

 

 


della Valle Versa

il logo della Comunità Collinare Unione Versa Astigiano

Unione Versa Astigiano

La Comunità Collinare Unione Versa Astigiano è composta dall'unione dei Comuni di:

  • Cocconato

  • Cunico

  • Montiglio Monferrato

  • Piovà Massaia

  • Robella

  • Tonengo

  • Viale

questi i recapiti

  • Sede legale: 
    Cortile del Collegio, 3 - 14023 Cocconato (AT) 
    tel. 0141 907007 
    fax  0141 907677

  • Presidenza: 
    Piazza Umberto I°,1 - 14026 Montiglio Monferrato (AT)
    tel. 0141 994008
    fax 0141 691928
    email info@versa.it 
    web www.versa.it 
     

- La sede legale della Comunità è Cocconato
- La popolazione è di circa 5.497 abitanti
- La superficie territoriale è di circa 80 km².
- Il presidente attuale è il sindaco di Montiglio Monferrato; la Giunta è composta da un rappresentante per ciascun Comune.

i Comuni della Comunità Unione Versa Astigiano


PRESENTAZIONE DELLA COMUNITA' COLLINARE 
UNIONE VERSA ASTIGIANO
tratta da una lettera ai cittadini dell'U.V.A. datata dicembre 2001

Ad un anno dalla costituzione dell'U.V.A. mi è stato chiesto di illustrare i punti salienti dell'attività di questa nuova realtà che non vuole essere solo amministrativa, ma anche di promozione del territorio. 
Pur conscio di trattare una materia sicuramente tecnica, cerco di schematizzare il profilo della nostra Comunità Collinare Unione Versa Astigiano che sarà più ampiamente illustrata con la prossima uscita del periodico d'informazione UVASETTE. 

 CHE COS'E' UN'UNIONE DI COMUNI?

L'Unione dei comuni è stata prevista come entità giuridica dotata di autonomia finanziaria e regolamentare fin dal 1990 con la legge numero 142. L'obbligo di arrivare alla fusione dei comuni entro dieci anni dalla costituzione dell'unione ne ha bloccato la diffusione fino al 1999, quando la legge 265 ha eliminato tale vincolo. Ora le Unioni si stanno diffondendo soprattutto in Piemonte, che è la regione con il maggior numero di piccoli comuni. La Provincia di Asti è ad oggi l'unica che vede ormai quasi tutto il suo territorio suddiviso in Unioni. La nostra è una delle meno popolate, pur raggiungendo una superficie di oltre 80 kmq.
Alle Unioni competono sia finanziamenti statali che regionali, oltre agli introiti derivanti dalle tasse, dalle tariffe e dai contributi sui servizi ad essa affidati. Le Unioni di comuni sono enti locali a tutti gli effetti, hanno lo scopo di esercitare congiuntamente una serie di funzioni ed hanno potestà regolamentare per la disciplina della propria organizzazione e per lo svolgimento delle proprie funzioni.

 CHE COS'E' UNA COMUNITA' COLLINARE?

Mentre per l'Unione esiste una normativa statale, le Comunità Collinari sono associazioni di comuni con popolazione inferiore ai 15000 abitanti con caratteristiche collinari riconosciute dalla legge regionale n.16 del 20 febbraio 2000. 
La Regione finanzia le Comunità Collinari prevedendo maggiori stanziamenti per i casi di coincidenza fra i due enti, come è avvenuto per l'Unione Versa Astigiano. Tutti i sette Comuni infatti rientrano nei parametri della Regione e cinque sono inoltre classificati come svantaggiati e molto svantaggiati per alcuni finanziamenti specifici.

 QUALI SONO GLI ORGANI DELL'UNIONE?

Sono gli stessi di un Comune di pari abitanti (5.511 abitanti nel 2000).
Organi dell'Unione sono il consiglio, il presidente e la giunta.
Il Consiglio dell'Unione è composto dal Presidente, dai 16 consiglieri, di cui 3 rappresentanti delle minoranze eletti dall'Assemblea delle minoranze dei singoli comuni, e dai Prosindaci dei Municipi di Scandeluzza e Colcavagno che partecipano senza diritto di voto. 
I sindaci sono membri di diritto: tra di loro viene eletto dal Consiglio il Presidente.

 QUALI SONO LE COMPETENZE DELL'UNIONE?

In fase di prima applicazione lo Statuto ha già previsto l'affidamento dei seguenti servizi:
- Raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani
- Servizio Vigilanza Urbana e Amministrativa
- Gestione delle risorse umane
- Servizio trasporto scolastico
- Ufficio Tecnico
- Manutenzione del territorio e delle infrastrutture

A questi servizi, di cui alcuni già attivati, i Comuni hanno già aggiunto la competenza sulla formazione e riscossione della Tassa rifiuti unificata. 
Sono in fase di approvazione i trasferimenti in materia di Catasto e servizi Geo-topografici, realizzazione e gestione di servizi informatici standardizzati ed in rete, Formazione ed aggiornamento professionale dei dipendenti nonché la promozione e la diffusione dell'innovazione organizzativa, tecnologica e professionale dei servizi di competenza comunale.

 COME FUNZIONA IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO?

A settembre 2001 con l'inizio della scuola è partito il servizio unificato di trasporto scolastico. 
I comuni hanno concesso in comodato gli scuolabus all'U.V.A. che si è così assunta i costi di gestione di questo importante servizio. Si sono subito ottenuti dei risparmi nella gestione dei percorsi con un utilizzo più razionale dei mezzi. Sono stati inoltre inseriti nuovi collegamenti per gli scolari. Per un miglioramento ulteriore del servizio è prevista l'acquisizione di un nuovo scuolabus per il quale speriamo di ottenere l'omologazione per il trasporto anche degli anziani e per poter effettuare altri utili servizi. 

 COME E' STATA IMPOSTATA LA GESTIONE DELLA RACCOLTA RIFIUTI E LA RELATIVA TASSAZIONE ?

Le due azioni che hanno contraddistinto la nostra Comunità Collinare sul fronte della problematica dei rifiuti si possono così riassumere:

  1. Realizzazione di un unico bacino per la gestione della raccolta dei rifiuti solidi urbani su tutti i sette comuni dell'Unione con due tipologie di intervento:
    - unificazione dell'appalto per la raccolta dei rifiuti 
    -  realizzazione di un progetto di bacino per la raccolta differenziata che prevede:
    · l'acquisto di 100 cassonetti per la carta, 100 per la plastica e 50 per la frazione verde
    · una campagna di sensibilizzazione per la raccolta differenziata
    · l'acquisto di un mezzo per la raccolta degli ingombranti a domicilio
    · la realizzazione di una piattaforma per la separazione degli ingombranti ed il conferimento della differenziata
     

  2. Adozione di una tariffa unica per tutti i cittadini e le attività produttive dei comuni dell'U.V.A. a partire dal 1° gennaio 2001. 
    A seguito dell'esperienza di Montiglio M.to, si è deciso di applicare su tutto il territorio della comunità collinare la TASSA RIFIUTI non più a metri quadrati, ma a nucleo familiare. Pur utilizzando i metri come parametro di partenza per suddividere i costi con il settore commerciale e produttivo, la quota relativa alle abitazioni viene suddivisa per nucleo familiare venendo incontro alle richieste dei cittadini di una tassazione più equa. 
    La richiesta del nostro regolamento da parte di moltissimi altri comuni, comunità collinari ed esponenti politici ci conforta sulla bontà dell'operazione intrapresa

 


visita n°  

sali ad inizio pagina

torna alla home

VALLEVERSA.it
la bella vallata astigiana 
info@valleversa.it
  - fax 0141 904722

- domenica 26 dicembre 2004

Fase Web ©2002-05