Valleversa.it dove si trova la Valle Versa astigiana
 

I Comuni della
Valle Versa Astigiana:
HOME VALLEVERSA
I COMUNI - HOME

COCCONATO
- il Palio
- il sito internet
- le foto d'epoca
MONTIGLIO MONFERRATO
- il sito internet
- le foto d'epoca
MURISENGO
- il sito internet
- le foto d'epoca
CUNICO
- le foto d'epoca
- Associazioni locali
MONTECHIARO
- il sito internet
- le foto d'epoca
VILLA S.SECONDO
- le foto d'epoca
CORSIONE
- Liber Statutorum
- le foto d'epoca
TONCO
- gli antichi Portoni
- la Scuola Villa Toso
- il sito internet
- le foto d'epoca
FRINCO
- gita fotografica a Frinco
- percorso Piloni Votivi
- profili fotografici
- il sito internet
- le foto d'epoca
CASTELL'ALFERO
- Callianetto
- il sito internet
- le foto d'epoca
CALLIANO
- le foto d'epoca
PORTACOMARO
- le foto d'epoca
ASTI
- il sito internet
- le foto d'epoca


la newsletter di Valle Versa.it
inserisci il tuo indirizzo e-mail


vuoi saperne di più? clicca qui

 

 

 

i Comuni della Valle Versa
 

benvenuti ad Asti

Asti

Asti
piazza San Secondo 1
CAP 14100
tel.  0141 399111
fax  0141 399250
e-mail info@comune.asti.it  
         urp@comune.asti.it
web  www.comune.asti.it 

Frazioni: Portacomaro Stazione, Variglie, Valmanera, Valmaggiore, Casabianca, Sessant, S. Marzanotto, Quarto.

CENNI STORICI
Antico villaggio ligure, arroccato su un'altura tra il fiume Tanaro e il torrente Borbore.
All'inizio del I° secolo a.C. diventa colonia romana quindi Municipium col nome di Hasta.
E' Ducato sotto i Longobardi, Contea sotto i Franchi. Governata in seguito dall'autorità dei Vescovi, Asti si afferma verso l’XI° secolo come il più importante comune del Piemonte.
Nel XIII° secolo diviene uno dei più ricchi e potenti Comuni d'Italia, con diritto di battere moneta e dà vita ad una fitta rete di rapporti commerciali con la Francia, le Fiandre e l'Inghilterra.Dopo le Signorie dei d'Angiò, dei Marchesi del Monferrato, dei Visconti, degli Orleans, degli Sforza e di Carlo V, Asti passa a Casa Savoia nella prima metà del 1500.

Per quanto più volte distrutta e incendiata durante le guerre e gli assedi, Asti conserva molte delle centoventi torri già esistenti nel XIII° secolo e numerose costruzioni medievali che richiamano l'attenzione per gli eleganti effetti architettonici ottenuti dall'alternarsi del tufo e mattoni, caratteristica dell'arte muraria dei costruttori locali.

DA VEDERE
Nel suo patrimonio di arte e di storia la città annovera, tra le altre cose notevoli, la Torre Rossa o di San Secondo a 16 facce (la base è del periodo romano augusteo) con la vicina settecentesca Chiesa di Santa Caterina; la Cripta di S. Anastasio (secolo VII), con l'annesso Museo Lapidario; parte delle mura medievali; la Cattedrale gotica (secolo XIV), la più grandiosa del Piemonte, con campanile romanico e la vicina Cripta di S. Giovanni (secolo VIII); la Collegiata di S. Secondo (secolo XIII) con la sottostante Cripta (secolo VIII); la Chiesa di S. Pietro in Consavia con l'annessa Rotonda romanica (secolo XII) e Musei Archeologico e Paleontologico; la piccola Chiesa di Viatosto (secolo XIII) a 2 Km dalla città, di stile gotico-piemontese ancora carico di cadenze romaniche; le Chiese di S. Maria Nuova, San Martino, San Rocco e San Paolo; le antiche gotiche Torri dei Troya, dei Comentina, dei De Regibus, dei Guttuari; i Palazzi medievali Catena e Zoia; il rinascimentale Palazzo Malabayla; il Palazzo Alfieri, casa natale di Vittorio Alfieri (1749 - 1803) ed ora sede del Museo Alfieriano e del Centro Nazionale di Studi Alfieriani che, con i Palazzi Mazzetti, sede della Pinacoteca Civica e del Museo del Risorgimento, Di Bestagno (poi Ottolenghi), e Comunale, sono opere del grande architetto barocco Conte Benedetto Alfieri (1700 - 1770), astigiano cugino del poeta.

INDIRIZZI UTILI

ATL: 
piazza Alfieri 34, tel. 0141 530357, e-mail 
atl@axt.it - web  www.axt.it/atl

Bibliografia:
testi tratti da opuscoli turistici

visita n°  

sali ad inizio pagina

torna alla home

VALLEVERSA.it
la bella vallata astigiana 
info@valleversa.it
  - fax 0141 904722

- domenica 22 febbraio 2004

Fase Web ©2002-05