Valleversa.it dove si trova la Valle Versa astigiana
 

Le chiese romaniche della
Valle Versa Astigiana:
HOME VALLEVERSA
CHIESE ROMANICHE - HOME

Montiglio: S. Andrea
Montiglio: S. Lorenzo
-  S. Lorenzo: le sculture
Scandeluzza: 
    S.S. Fabiano e Sebastiano
Scandeluzza: Sant'Emiliano
Colcavagno: S. Vittore
Montechiaro: 
    S.S. Nazario e Celso
Montechiaro: 
    S. Maria di Pisenzana
Corsione:
    S. Maria di Aniceto
Castell'Alfero
    Madonna della Neve
Calliano: S. Pietro
Portacomaro: S. Pietro

 

ALTRE CHIESE ASTIGIANE
Albugnano - Vezzolano
Aramengo
Buttigliera
Camerano
Cinaglio
Chiusano
Moransengo
Castelnuovo Don Bosco
Rocchetta Tanaro
Cortazzone
Bagnasco di Montafia
Montafia
Cerreto
Rocca d'Arazzo
Tonengo
Montemagno S. Vittore
Montemagno S. Maria
Piov Massaia
Settime
Viarigi

 

ALTRE CHIESE TORINESI
Andezeno
Mombello Torinese
S. Sebastiano Po
Cavagnolo
Brusasco


la newsletter di Valle Versa.it
inserisci il tuo indirizzo e-mail


vuoi saperne di pi? clicca qui

 

 

 

 

chiese romaniche della Valle Versa

S.S. Sebastiano e Fabiano di Scandeluzza

 


la chiesa si trova sopra l'ingresso nuovo del cimitero di Scandeluzza





il lato nord della chiesa fa da cinta al cimitero





la porta tamponata al centro del lato sud





il coronamento absidale sul lato sud, con ornamenti a motivo floreale sopra la doppia serie di archetti pensili. Sul lato nord gli ornamenti stessi sono scomparsi





la croce scolpita sopra l'ingresso





l'affresco dell'abside






la parte posteriore del lato nord con alcune lapidi funerarie murate






particolare dell'arco a tutto sesto del portale d'ingresso, coi capitelli delle colonnine monoblocco

La chiesa si trova accanto al cimitero di Scandeluzza (frazione di Montiglio Monferrato), sulla strada che conduce a Murisengo.
La si incontra sulla sinistra, a circa 500 metri fuori dall'abitato, sul culmine di una collinetta.
La si pu visitare perch la porta d'ingresso aperta.
La parete nord visibile solamente dall'interno del cimitero.
 


Nel 1298, nel registro delle chiese della diocesi di Vercelli veniva citata come la chiesa di Santo Stefano di Caxio, la quale era sottoposta alla chiesa di Scandalucia.
L'abitato di Caxium sorgeva dove vi l'attuale cimitero e venne abbandonato nel 1304, per volere dei signori di Montiglio e del Marchese del Monferrato che fecero trasferire gli abitanti nella nuovo abitato fortificato sorto intorno alla chiesa di Santa Maria di Scandeluzza.
Nel 1348 viene nominata come San Sebastiano di Cazia, dipendente da Santa Maria di Scandeluzza.
Nel 1474 la chiesa venne inserita nella nuova diocesi di Casale.
Nel 1584 il vescovo di Casale la cita come dedicata ai Santi Fabiano e Sebastiano, descrivendola come campestre ed inserita nel cimitero.
Nel 1817 viene citato un certo de Pillis come l'autore degli affreschi interni dell'abside


La pianta dell'edificio rettangolare, con abside circolare; misura circa 10 metri di lunghezza per 5 di larghezza

La facciata a capanna, con un rosone sopra il portale ad arco a tutto sesto; due coppie di colonnine con capitelli sono ai lati della porta d'ingresso.

Nella parete sud si vede una porta tamponata con arco a sesto acuto, un capitello scolpito a fogliami inserito nella parte alta del contrafforte che divide la parete stessa dall'abside.

L'abside presenta il coronamento con una doppia serie di archetti pensili in laterizio poggiati su mensoline lavorate diversamente una dall'altra, pi sopra una cornice di pietra scolpita a fogliami.
Nel semicerchio absidale sono inserite due monofore.

All'interno dell'edificio il tetto a vista, i travi che lo sorreggono sono decorati. 
Il catino absidale affrescato con l'immagine di Cristo con sulla destra San Sebastiano trafitto e sulla sinistra San Fabiano; vi sono raffigurati anche i simboli dei quattro evangelisti.
L'altare in muratura stuccata ad imitazione del marmo.

Due lapidi sulle pareti interne dicono che la chiesa fu edificata nel 427, consacrata nel 429 e restaurata nel 1676, cosa che si ripet nel 1875 per volere di Edoardo Arborio Mella.


capitello scolpito a fogliami inserito nella muratura del lato sud






la parte centrale dell'abside col coronamento ad archetti pensili sovrapposti





il lato nord visibile solo dall'interno del cimitero






il coronamento della facciata con il rosone





il lato sud visto dalla scaletta che porta alla chiesa






particolare della porta d'ingresso






il coronamento del lato nord composto da mattoni in laterizio. Nella muratura sono inseriti parti di archetti pensili monoblocco





il portale d'ingresso

 

BIBLIOGRAFIA:
- DE STEFANO L. VERGANO L. - Chiese romaniche nella provincia di Asti - 1960
- PITTARELLO Liliana - Le chiese romaniche delle campagne astigiane - 1984 - 2002
- VALENTE Tiziana ZANCHETTIN Ferruccio - Chiese romaniche nella provincia di Asti

visita n  

sali ad inizio pagina

torna alla home

VALLEVERSA.it
la bella vallata astigiana 
info@valleversa.it
  - fax 0141 904722

- mercoled 13 agosto 2003

Fase Web 2002-2004